Comune di Villa Santina

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Comune di Villa Santina > Turismo > La natura

CASCATA PLERA

cascata plera

La cascata è immersa in un ambiente dalla vegetazione lussureggiante. Benché meno possente della cascata Radime, la Plera è di grande interesse dal punto di vista geologico, naturalistico ed ambientale; le sue spumeggianti acque scrosciano tra le rocce; accanto alla cascata un tempo sgorgava (fino alla metà degli anni ’70) una sorgente di acqua pudia, oggi scomparsa.

Itinerari, escursionistici- Prealpi Carniche- Val Tagliamento, Tolmezzo, Comunità Montana della Carnia, 1989; G. Marinelli, Guida della Carnia, Udine, Società Alpina Friulana, 1889 (ristampa 1907, 1981); Paola Cigalotto e Mariagrazia Santoro, Guida al Parco Intercomunale delle Colline Carniche

Dal santuario della Madonna del Ponte ci si dirige verso il Tagliamento, seguendo la strada che porta verso l’abitato di Verzegnis. Oltrepassato il ponte si prende la sterrata a destra, e dopo circa 15 minuti, si incontra uno slargo che costituisce un belvedere da cui si può ammirare il fiume e la vallata. Proseguendo il cammino, dopo alcuni metri comincia una discesa che conduce alla cascata e alla sorgente Plera. 

CASCATA RADIME

CASCATA RADIME

A Villa Santina vi è una parete calcarea denominata “Cret”, che sovrasta l’abitato a Nord Est. La stessa parete è solcata da un lato dalla forra del torrente Vinadia, e dall’altro si offre come scenario della spettacolare cascata Radime, originata dal salto del torrente omonimo, che nasce in Comune di Lauco. La cascata compie un salto di ben 230 metri, e questo la rende una delle più alte d’Europa. Questo particolare contesto fa si che sia visibile per breve tempo, solo nei giorni d’intensa pioggia, o quando si scioglie la neve. La cascata è visibile sia dal centro di Villa Santina, che dalla statale 52.

Paola Cigalotto e Mariagrazia Santoro, Guida al Parco Intercomunale delle Colline Carniche; C. Floreani, La parete della Radime. Palestra di 5° e 6° sulla cascata di Villa Santina, “IN Alto” a. XLV (1949), pp. 33-35.

La cascata Radime risulta essere una tra le sette più alte d’Europa.